Simulare Google Pixel con Android 7.1 Nougat grazie al Pixel Icon Pack

By | 25 novembre 2016

Google Pixel è il nuovo smartphone della società dell’omonimo motore di ricerca che punta ad offrire per Android la migliore esperienza sul mercato. In teoria per sapere cosa fare appena acceso Google Pixel occorre acquistare lo smartphone, per esempio la versione 32GB Black che è dotata di un display Full HD da 5 pollici con tecnologia Amoled, ma in pratica tutti coloro che sono in possesso di un telefonino Android recente possono sperimentare le icone circolari.

Questo grazie al Pixel Icon Pack che si può scaricare gratuitamente dal Google Play, e che permette di replicare l’aspetto di Android Nougat. Dopo Android Marshmallow, la versione preinstallata del sistema operativo sui nuovi Pixel di Google è la 7.1 Nougat MR 1 che è stata pubblicata in data 4 ottobre del 2016, e che presenta novità grafiche unitamente alle shortcut per le applicazioni.

Nel complesso lo smartphone Google Pixel si presenta come uno dei telefonini Android più completi e tecnologicamente avanzati a partire dalla presenza del modulo LTE 4G, e passando per la possibilità di poter registrare video in 4K. Inoltre, il Google Pixel è dotato di una fotocamera da 12.3 megapixel che permette all’utente di scattare foto di alta qualità.

Sebbene Google Pixel non sia ancora ufficialmente disponibile in Italia, lo smartphone da molti è stato definito, per le sue caratteristiche, come l’iPhone di Google. Ed allora, cosa emerge da un confronto tra Google Pixel e l’iPhone? Ebbene, Google Pixel sembra essere attualmente sul mercato il modello di smartphone più vicino all’implementazione hardware e software di Apple per i propri device che dai più viene definita imbattibile.

E questo perché possedere Google Pixel con Android 7.1 Nougat significa poter far leva su un sistema operativo che è completo, che ha delle funzionalità interessanti, e che è anche flessibile e personalizzabile. Ottimo è tra l’altro pure Assistant l’assistente vocale che, presente sugli smartphone Google Pixel, è estremamente potente ma al momento presenta la pecca di essere disponibile solo in un numero limitato di mercati.

Non a caso attualmente Google Assistant sugli smartphone Pixel non funziona, ovverosia non è attivabile, se si imposta l’italiano come lingua principale. Assistant si avvia infatti solo con quelle che sono attualmente le lingue riconosciute come ufficiali dal servizio, ovverosia l’inglese e lo stesso dicasi pure per il tedesco. Google, se vorrà lanciare ufficialmente il Pixel anche in Italia, dovrà chiaramente aprire l’assistente vocale anche alla nostra lingua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *