Serie A: dalla moviola allo streaming legale, tutte le novità di un campionato ricco di sorprese

By | 14 novembre 2017

La stagione 2017/18 è destinata ad occupare un posto importante negli annali del calcio tricolore: mentre quella famosa moviola in campo teorizzata già nel ’78 dall’indimenticato Biscardi compie il suo debutto, le big della Serie A tornano a regalare grande spettacolo e tifosi di ogni età scoprono le nuove, vantaggiose opportunità offerte dal web.

Tante le novità insomma, sia dentro che fuori dal campo. Prima apparizione sulle scene a tinte chiaro scure per il Var: il sistema, basato sull’introduzione anche a bordo campo di speciali schermi ad uso esclusivo di arbitro ed assistenti di gara, sulla carta promette un gioco sempre più pulito, grazie all’infallibile occhio delle telecamere, anche se per ora continua a far discutere molto.

La logica è semplice: i cosiddetti addetti Var si occupano di segnalare al direttore di gara azioni dubbie e decisioni potenzialmente da rivedere; quindi, l’arbitro studia i replay a bordo campo e, infine, emette il suo verdetto insindacabile.

La moviola in campo, quest’anno introdotta per la prima volta anche dalla Primeria Liga portoghese e dalla Bundesliga tedesca, rappresenta un’innovazione senza dubbio molto positiva: a poco più di una decina di giornate dall’inizio del campionato, sono già molti i match in cui il ricorso al Var è stato determinante per assegnare calci di rigore, punizioni e fuorigioco. Se finora questa tecnologia ha più volte dato prova della sua efficacia, in alcuni casi ha anche evidenziato i suoi attuali limiti. Ne è un esempio il match tra Inter e Spal, giocato nel corso della terza giornata di campionato. A seguito di un contatto tra lo spallino Vicari e il nerazzurro Joao Mario, l’arbitro, in un primo momento, assegna un calcio di punizione alla formazione meneghina. Su segnalazione del Var, tuttavia, il gioco viene interrotto e, dopo le dovute verifiche, l’arbitro decide di concedere un rigore ai padroni di casa: a tirare è Icardi, che porta l’Inter in vantaggio per a 1 a 0. L’elemento di criticità? I tempi: per arrivare alla decisione definitiva il direttore di gara impiega oltre sei minuti, generando un comprensibile malcontento, sia in campo che tra le fila dei tifosi.

Anche se nel caso di Inter – Spal a determinare la lunga interruzione sarebbero stati problemi tecnici nel funzionamento del Var, va detto che un simile rallentamento del ritmo di gara si è osservato in più occasioni.

Ciononostante, stando a quanto dichiarato dai vertici della FIFA, il Var è pronto a debuttare anche ai prossimi Campionati del mondo, che si terranno in Russia tra giugno e luglio.

Se la tecnologia della moviola in campo è ancora in fase di rodaggio, quelle utilizzate dai tifosi per seguire tutto il meglio della Serie A e per vivere a 360° la magia del calcio tricolore rappresentano ormai delle certezze.

L’avvento delle piattaforme per lo streaming di eventi sportivi, dei portali dedicati al betting online e delle piazze virtuali dei social network ha rivoluzionato il modo di vivere il calcio, rendendo sempre più accessibili i contenuti, offrendo tante possibilità di intrattenimento e creando un filo diretto con giocatori, allenatori e dirigenze delle squadre.

Strano ma vero, la parabola potrebbe essere destinata a finire in soffitta nei prossimi anni: seguire le dirette streaming del campionato in maniera gratuita è sempre più semplice, grazie a portali web come SNAI.it. Per rendere più entusiasmanti le cosiddette scommesse live, cioè quelle da realizzare mentre i match sono in svolgimento, il bookmaker ha deciso di offrire libero accesso a tutti gli incontri di Serie A, Serie B e Lega Pro agli utenti registrati sul sito e in possesso di un conto gioco attivo.

Che operatori come SNAI siano stati particolarmente attenti a cogliere le nuove possibilità offerte dalla rete lo dimostra anche la vastità dell’offerta sviluppata nel tempo: alla pagina dedicata alle scommesse di Serie A, troviamo un ricchissimo campionario di modalità di giocata, ma anche tante informazioni interessanti, come le statistiche dettagliate dei precedenti, match per match.

La novità interessante sta nel fatto che, armati di tablet o smartphone, di connessione wi-fi e di app diventa tranquillamente possibile seguire il grande calcio ovunque ci si trovi, ad esempio, persino durante un viaggio in treno.

Inutile dire che social come Facebook, Twitter ed Instagram si sono ormai trasformati in luogo di incontro prediletto per i tifosi, che scambiano più o meno pacatamente le proprie opinioni a suon di commenti, foto, video, gif e meme. In più, tutte le società calcistiche, i grandi giocatori e gli allenatori sono presenti sui social, trasformatisi così anche in un’inesauribile fonte di intriganti dietro le quinte.

Le novità della Serie A 2017/18 non riguardano solo i nuovi strumenti di arbitraggio e la crescita dei servizi di streaming online, ma anche le performance delle big del campionato tricolore, che quest’anno ha già dimostrato di essere particolarmente combattuto.

La Juventus Campione d’Italia e detentrice anche della Coppa Italia ha vissuto un inizio di stagione incerto: dopo la cocente delusione della sconfitta nella finale di Champions League e il triplete sfumato, il club bianconero si è visto sfuggire di mano anche la Supercoppa italiana, conquistata dalla Lazio. In campionato, la Vecchia Signora è stata protagonista di performance altalenanti: clamorosi, in particolare, gli scivoloni contro l’Atalanta e, ancora una volta, contro la formazione biancoceleste.

Nonostante l’immancabile pioggia di critiche, il tecnico Allegri non si è mai detto preoccupato per le sorti della corazzata bianconera, forte, d’altra parte, di alcuni dei più grandi talenti del calcio internazionale: Dybala, Higuain, Pjanic, a cui quest’anno si sono aggiunti preziosi nuovi acquisti, come Douglas Costa.

Il club biancoceleste, che a più riprese negli ultimi mesi ha messo in difficoltà i Campioni d’Italia, sta conducendo un ottimo campionato. Già protagoniste di importanti vittorie, le aquile di Inzaghi siedono ai piani alti della classifica, grazie alla sequela di vittorie di cui spesso si è reso protagonista un Immobile in ottima forma.

Ad infliggere la sconfitta più importante della stagione alla Lazio è stato il Napoli, che il 20 settembre espugnava l’Olimpico per 4 a 1, con reti di Koulibaly, Callejon, Mertens e gol su calcio di rigore battuto al 92′ da Jorginho.

Il micidiale attacco dei partenopei, che può contare anche su fuoriclasse del calibro di Insigne e Hamsik, si è di gran lunga dimostrato il più temibile in questo inizio stagione, portando gli azzurri in testa alla Serie A e accendendo nel cuore dei tifosi la speranza di veder avverarsi il sogno del terzo Scudetto del Napoli.

Per i calciofili più appassionati si preannunciano mesi molto intensi: alle emozioni del campionato italiano, dell’Europa League e della Champions League, seguiranno quelle degli attesissimi Mondiali di Russia 2018, in programma la prossima estate, dal 14 giugno al 15 luglio.

Per tutti gli ultimi aggiornamenti sui prossimi Mondiali, si può consultare il portale ufficiale 2018 FIFA World Cup Russia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *