La vicenda di Mediaset Premium si arricchisce di colpi d’artiglieria

By | 13 Ottobre 2016
Mediaset Premium

L’accordo raggiunto tra Mediaset e Vivendi per il passaggio di mano di Mediaset Premium, la pay tv del gruppo di Cologno Monzese. Si arricchisce ogni giorno di qualche novità, come una telenovela dalla storia infinita. E’ soltanto di ieri la notizia di un calo delle azioni Mediaset per via della mancata ancorché attesa proposta di Vivendi per una soluzione del caso.

Mediaset ha presentato oggi istanza di sequestro del 3,5% delle azioni Vivendi, le stesse che il gruppo francese avrebbe dovuto cedere a Mediaset, acquisendo, in cambio, la stessa percentuale del Biscione più il 100% della pay tv. Come si sa, Vivendi ha rifiutato di onorare l’accordo, pare per presunte e forse vere grandi difficoltà finanziarie di Premium che ha accumulato pesanti deficit dall’inizio dell’anno.

Il giudice ha fissato per l’8 novembre l’udienza per discutere l’istanza presentata da Mediaset che ha fretta di sistemare la questione perché la situazione attuale impedisce anche di prendere eventuali scelte strategiche rispetto alla pay tv oggetto del contendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *