Investimenti sicuri per piccoli risparmiatori ed investitori

By | 20 novembre 2016
dove investire 2017

Sui mercati finanziari ci sono tanti tanti strumenti e tanti titoli per poter allocare i risparmi e gli investimenti, dalle valute alle azioni e passando per i titoli di Stato e le obbligazioni. Ma quali tra questi, e tra molti altri strumenti finanziari, possono essere considerati come degli Investimenti sicuri ?

Ebbene, sui mercati finanziari non esiste un investimento che possa essere definito come oggettivamente sicuro al 100%, ma un prodotto finanziario rispetto ad un altro può essere in ogni caso valutato e confrontato in ragione di quello che è il suo grado e livello di rischio. In genere gli investimenti sicuri, o quantomeno più sicuri rispetto ad altri, sono quelli per i quali vige una qualche garanzia.

Per esempio, in Italia le banche che aderiscono in via obbligatoria al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi mettono al riparo dai rischi i clienti che hanno giacenze in conto fino a 100 mila euro, e lo stesso dicasi per i conti di deposito remunerati a giacenza libera e/o vincolata. Le giacenze in conto corrente ed il conto di deposito sono non a caso, per tale motivo, le forme di risparmio e di investimento più sicure, così come sono più sicuri rispetto ad altri quei titoli e quei prodotti finanziari sui quali vige la garanzia dello Stato. In Italia ci riferiamo, nello specifico, ai titoli di Stato come i Bot (Buoni ordinari del Tesoro) ed i Btp (Buoni del Tesoro poliennali), ma anche i prodotti di risparmio postale, dai libretti di risparmio e passando per i Buoni Fruttiferi postali.

Allontanandoci dagli strumenti di risparmio garantiti, il livello di rischio sale e di conseguenza gli investimenti sono meno sicuri in quanto non è da escludere che, in condizioni di mercato avverso, si possa andare incontro a perdite pari fino all’intero capitale investito. Ci riferiamo, nello specifico, e ad esempio, alle obbligazioni subordinate e poi a salire, per quel che riguarda il grado di rischio, alle azioni ed agli strumenti finanziari derivati. Detto questo, c’è anche da dire che sono gli investimenti meno sicuri ad essere potenzialmente in grado di offrire i maggiori rendimenti, ma il tutto a fronte di nessuna garanzia di restituzione del capitale iniziale che è stato allocato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *