Come pulire piano cottura induzione

By | 6 Marzo 2019
piano cottura a induzione

Stai cercando informazioni su come pulire il piano cottura a induzione? Questo elettrodomestico, già molto diffuso all’estero, si è fatto strada anche in Italia e, negli ultimi anni, ha conquistato un posto importante anche nelle nostre cucine.

Gli attuali modelli di piano cottura a induzione sono altamente tecnologici e vantano anche un lato estetico non indifferente, che lo rende molto più “stiloso” rispetto ai piani cottura tradizionali. I vantaggi, però, non si fermano qui:

  • più sicurezza, senza gas e fiamme libere
  • estrema facilità di pulizia, senza incavi e dislivelli
  • risparmio energetico, poiché anche se è necessaria più elettricità, la dispersione del calore sarà praticamente pari a zero

Come funziona il piano cottura a induzione? Un sistema di bobine nascosto sotto al piano in vetroceramica è alimentato con energia elettrica e genera un campo elettromagnetico che si trasferisce direttamente al fondo delle pentole. Attenzione, con questo elettrodomestico è indispensabile utilizzare delle pentole con un fondo perfettamente piatto e composte da materiale ferroso, non usare quelle in rame o ceramica!

Il successo del piano di cottura a induzione è dovuto anche al considerevole risparmio energetico che il suo utilizzo implica. Senza dispersione energetica né spreco di calore, gli alimenti si cuociono in modo uniforme e in meno tempo, ovvero con un minore dispendio energetico.

Ti abbiamo convinto a utilizzare questo elettrodomestico? Possiamo aiutarti anche a procedere alla sua pulizia.

Come pulire piano cottura vetro nero

Come pulire il piano cottura a induzione di colore nero, senza graffiarlo e ottenendo superfici brillanti? Il piano in vetroceramica è molto elegante, ha una superficie vetrata di colore nero ed è sempre più diffuso non solo per i suoi vantaggi ma anche per la parte estetica. Le sue caratteristiche lo rendono infatti un elettrodomestico moderno ed efficiente ma anche un oggetto di design da non sottovalutare nell’arredamento della cucina.

Prima di tutto attendi che il piano si sia raffreddato prima di procedere con la pulizia. In seguito, valuta la gravità dello sporco: se si tratta di quello difficile, utilizza più volte un panno che avrai immerso in una soluzione di acqua e aceto fino a quando non si vede che il piano è perfettamente pulito. In alternativa, puoi optare per un normale detergente per vetri o per piatti, accertandoti che non sia aggressivo.

Pulire piano a induzione con alcool

Tra i suggerimenti che ti possiamo fornire per mantenere pulito il tuo piano cottura a induzione possiamo anche segnalarti sostanze da non utilizzare.

Evita i prodotti acidi, poiché rischi di danneggiare il piano cottura, così come sostanze infiammabili come l’alcool che può essere pericoloso a contatto con il calore.

Detergente per vetroceramica

Come pulire il piano cottura a induzione utilizzando un detergente specifico? Tra i detergenti che è possibile trovare in commercio per pulire i piani in vetroceramica sono da considerarsi validi quelli che gli stessi marchi di elettrodomestici, come ad esempio Electrolux.

Si tratta di prodotti molto efficaci, studiati appositamente per rimuove delicatamente le incrostazioni ma anche per proteggere il piano di cottura. Se non riesci a trovarlo nei negozi puoi reperirlo anche su Amazon, al prezzo di € 9,39.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *